Gli ultimi video di Diego Fusaro e di Radio Radio TV e le news di controinformazione.info


Ultimi video del canale di Diego Fusaro

ANDREA MENEGHEL e DIEGO FUSARO: Cristi
Data video: 2023-02-04T21:06:09+00:00
DIEGO FUSARO: Cesare Cremonino e l'ari
Data video: 2023-02-04T17:00:26+00:00


News Radio Radio TV

#video #radio_radio #Tv

"PARLANO DI TERRORISTI E ANARCHICI
Data video: 2023-02-04T20:00:14+00:00
TRABALLANO LE MINACCE DI CENSURA ‚Ė∑
Data video: 2023-02-04T17:52:40+00:00


News controinformazione.info

News controinformazione.info

#news #News #controinformazione.info

USA Turchia a cura di Redazione
La Turchia accusa l’ambasciatore Usa di aver tramato una rivoluzione colorata

Venerd√¨ il ministro dell’Interno turco Suleiman Soylu ha attaccato l’ambasciatore americano Jeff Flake nemmeno con critiche, ma con veri e propri rimproveri. “Mettete via le vostre mani sporche”, ha chiesto il ministro. La sua rabbia √® stata causata dai tentativi di Flake di interferire negli affari interni del paese. In particolare, l’ambasciatore Usa informa regolarmente i leader dell’opposizione pochi mesi prima delle elezioni. Cosa sta combinando Washington in Turchia?

Il ministro dell’Interno turco Suleiman Soylu (foto sopra), che √® anche un alleato di lunga data del presidente Erdogan, ritiene che il corpo diplomatico statunitense persegua da decenni politiche anti-turche. “Ogni ambasciatore americano si pone la domanda:” come posso danneggiare la Turchia “. Questa √® stata una delle pi√Ļ grandi disgrazie della Turchia per molti anni. Raduna altri ambasciatori e cerca di dare loro consigli‚ÄĚ, il ministro era indignato.

Secondo Soylu, i diplomatici americani stanno facendo la stessa cosa in altri paesi d’Europa: stanno cercando di controllare i paesi stranieri da dietro le quinte. ‚ÄúNon preoccuparti, gli europei non si arrabbieranno per questo. Sanno che √® vero. Pensavano di poter progettare un cambio di regime in Turchia, ma una persona ha rovinato il loro gioco, Recep Tayyip Erdogan“, ha aggiunto Soylu. ‚ÄúSo chiaramente cosa hai fatto, quali passi hai compiuto, come vuoi smuovere la Turchia. Togli le mani sporche, i volti sorridenti nelle maschere dalla Turchia “, RIA Novosti cita il capo del Ministero degli affari interni turco .

√ą importante notare che Jeff Flake, offeso dal ministro, non √® un normale diplomatico di carriera. Prima della sua nomina ad ambasciatore, era un senatore dell’Arizona, collega del famoso e compianto John McKay (eletto da uno stato). Flake ha ricevuto la sua nomina dal presidente democratico Biden, nonostante appartenesse ai repubblicani.

E lo scandalo che ha provocato un discorso cos√¨ emozionante di Soylu √® scoppiato questa settimana a Istanbul: i consolati di sei paesi sono stati chiusi l√¨ contemporaneamente: Olanda, Germania, Francia, Svezia, Svizzera e Gran Bretagna. Il motivo della chiusura √® stato un avvertimento sul pericolo di attacchi terroristici emesso dall’ambasciata degli Stati Uniti. √ą vero, per qualche motivo gli stessi americani non hanno chiuso. Secondo l’ambasciata, la probabilit√† di attacchi terroristici √® aumentata dopo il rogo pubblico del Corano nei paesi europei.

Mehmet Perincek, professore all’Universit√† di Istanbul, ritiene che l’avvertimento sugli attacchi terroristici fatto dagli americani sia diventato di fatto una minaccia per compiere un attacco terroristico in Turchia. ‚ÄúInsinuano che loro stessi sono pronti a far esplodere di nuovo una bomba nel centro di Istanbul, come gi√† accaduto a novembre sulla principale via turistica della nostra citt√†. Gli Stati Uniti usano sempre i militanti del PKK quando devono destabilizzare la Turchia”, dice il professore. ‚ÄúRecentemente, la rivista semi-ufficiale Foreign Policy (Washington) √® uscita con un articolo che prevedeva:

se Erdogan vince le elezioni in Turchia, la Turchia si trasformerebbe in un “lago di sangue”. La pubblicazione √® uscita una settimana prima che l’ambasciata degli Stati Uniti “annunciasse” gli attacchi.

Tutto ci√≤ sta accadendo sullo sfondo del rifiuto di Ankara di far entrare gli svedesi nella NATO. Il nostro rapporto con il quartier generale della NATO √® molto teso. Mancano tre mesi alle elezioni presidenziali e parlamentari. Traggo questa conclusione: gli americani hanno iniziato a creare il caos in Turchia per creare un terreno favorevole alla vittoria dell’opposizione filo-Biden, filo-occidentale”, ha detto l’esperto di Istanbul al quotidiano VZGLYAD.

A rigor di termini, il comportamento dei diplomatici stranieri appartiene alla sfera di attivit√† del Ministero degli Affari Esteri e non del Ministero degli Affari Interni. Il collega di Soylu, il ministro degli Esteri Mevlut Cavusoglu, venerd√¨ ha convocato gli ambasciatori occidentali sul suo tappeto e li ha anche censurati, ma con toni pi√Ļ morbidi. Se Soylu ha colto direttamente Flake come organizzatore della demarche con la massiccia chiusura delle missioni diplomatiche, allora Cavusoglu si √® espresso in modo pi√Ļ tondo: dicono, Ankara sa che “alcuni paesi chiedono ad altri di unirsi in questa azione”.

Proteste in Turchia

‚ÄúSe fossero stati alleati, ci avrebbero avvertito di minacce imminenti. Se c’√® una minaccia terroristica, non dovrebbero informarci? Lo abbiamo chiesto al nostro Ministero dell’Interno e dell’Intelligence. Non vi √® stato uno scambio specifico di informazioni. Riteniamo che queste chiusure siano intenzionali”, ha detto Cavusoglu alla TASS .

Alla Farnesina, secondo la tv turca, sono stati convocati i capi di nove missioni: oltre a quelli citati, si trattava degli ambasciatori di Belgio, Italia e Stati Uniti. A tutti √® stato detto che la sicurezza delle istituzioni diplomatiche in Turchia era garantita sulla base di accordi internazionali, che era necessario cooperare per contrastare il terrorismo e che l’approccio adottato dai paesi occidentali “serve gli interessi dei terroristi”.

Commentando le massicce chiusure consolari di gioved√¨, Soylu ha affermato che l’America e l’Occidente non vogliono che siamo indipendenti e liberi. “Hanno iniziato questa guerra psicologica il giorno in cui abbiamo annunciato che avevamo in programma di ricevere 60 milioni di turisti e abbiamo ricevuto 46 miliardi di dollari di entrate dal turismo”, ha ricordato il ministro.

Soylu ha aggiunto che nessuno dei paesi che hanno dichiarato apertamente la probabilit√† di attacchi terroristici ha contattato le forze dell’ordine turche.

Secondo Soylu, i diplomatici occidentali, che in precedenza non erano riusciti a far uscire “le persone di cui avevano bisogno” dalle carceri turche , hanno deciso di condurre un’operazione legale contro la Turchia, ma ora stanno cercando di attuarne una terroristica. Il ministro ha accennato in modo trasparente che gli stessi servizi di intelligence occidentali stavano preparando un attacco terroristico a Istanbul. Secondo lui, un ufficiale dell’intelligence di un paese “ha offerto un lavoro” ad alcune persone in Turchia. “E se provassimo a fare lo stesso, verremmo dichiarati uno stato terrorista”, ha detto Soylu. Secondo lui, a questo proposito, “15 persone sono state arrestate e cinque persone sono state arrestate”.

Sappiamo chi alimenta la spirale terroristica.L’hanno aiutata con soldi, logistica, persone per anni”, ha detto il ministro.

Il direttore del Centro per lo studio della Turchia moderna presso l’Istituto di studi orientali dell’Accademia delle scienze russa Amur Hajiyev considera la massiccia chiusura dei consolati un’iniziativa contro il leader turco personalmente. ‚ÄúL’Occidente dimostra cos√¨ la sua ostilit√† nei confronti di Erdogan e del suo Partito per la giustizia e lo sviluppo. Si √® ormai saputo che i parlamentari americani vogliono collegare la fornitura di caccia F-16 ad Ankara con l’annullamento del veto turco all’adesione di Svezia e Finlandia alla Nato. I rapporti di Ankara con Ue e Usa sono ora tesi. Ma dopo i risultati delle elezioni di maggio, l’Occidente vuole riportare la Turchia nella sua sfera di influenza, restituirle lo status di suo avamposto in Medio Oriente‚ÄĚ, dice Hajiyev.

L’agenzia riferisce che funzionari statunitensi ed europei intendono tornare ad Ankara nelle prossime settimane per discutere la questione.

https://vz.ru/world/2023/2/4/1197817.html?utm_campaign=vz&utm_medium=referral&utm_source=push

Traduzione : Sergei Leonovaaaaaa

Data articolo:Sat, 04 Feb 2023 13:47:12 +0000
Attacco alla Russia a cura di Redazione
Il Cremlino ha risposto alla dichiarazione del Pentagono sulla fornitura di missili a lungo raggio a Kiev


√ą necessario ricordare la dichiarazione del presidente Vladimir Putin a Volgograd, ha affermato l’addetto stampa del capo di stato Dmitry Peskov, commentando la dichiarazione del Pentagono sulla fornitura di missili a lungo raggio a Kiev.

“√ą importante non dimenticare la dichiarazione di Putin di ieri a Volgograd”, ha detto Peskov a RIA Novosti citando .

Venerdì scorso, il Pentagono ha affermato che il nuovo pacchetto di aiuti militari per il regime di Kiev includerà missili a lungo raggio per HIMARS e proiettili GLSDB a lungo raggio con una gittata di 150 km. Il Pentagono ha affermato che gli Stati Uniti lasciano alla discrezione di Kiev la possibilità di utilizzare proiettili a lungo raggio per attacchi in Crimea.

In precedenza, Putin a Volgograd ha affermato che la Russia, dopo 80 anni, viene nuovamente minacciata dai carri armati Leopard tedeschi, combattendo con le mani dei banderisti in Ucraina, ma la Russia ha qualcosa a cui rispondere e non finir√† solo con l’uso di veicoli blindati .
Nel discorso di ieri Putin ha chiarito che la Russia impiegherà armi che fino ad ora non sono state mai utilizzate.
Il presidente ha avvertito l’occidente che se in Russia appariranno tank tedeschi, la guerra sar√† totalmente differente da come si aspettano.

Fonte: Agenzie

Traduzione: Luciano Lago

Data articolo:Sat, 04 Feb 2023 09:09:10 +0000
Conflitto Cina-USA a cura di Redazione
Gli americani non sopportano i ‚Äúpalloni‚ÄĚ cinesi che sorvolano il loro territorio

Le gi√† tese relazioni sino-americane sono cos√¨ peggiorate da un cosiddetto “pallone spia” trovato a sorvolare il suolo americano, tanto che Antony Blinken rinvia il suo viaggio in Cina.

Il segretario di Stato americano Antony Blinken ha rinviato una visita in Cina, previsto per questo sabato, dopo che Washington ha accusato Pechino di “violare la sovranit√† degli Stati Uniti” trovando quello che ha definito un pallone spia cinese che sorvolava il suo territorio.

” √ą molto importante sottolineare che la presenza di questo pallone di sorveglianza sugli Stati Uniti, nei nostri cieli, √® una chiara violazione della nostra sovranit√†, una chiara violazione del diritto internazionale e chiaramente inaccettabile “, ha detto Blinken ai giornalisti venerd√¨.

Blinken: “diciamo No ai palloni cinesi”

Il capo della diplomazia statunitense, in visita in Corea del Sud, ha dichiarato che non fisserà una data specifica per visitare la Cina e ha sottolineato che al momento concentrerà la sua attenzione sulla risoluzione delle tensioni in corso.
Questo mentre venerd√¨ la Cina ha completamente eliminato l’ipotesi di aver inviato un ordigno spia, spiegando che si trattava di un dirigibile meteorologico civile che √® stato deviato dalla sua rotta dalla forza dei venti di ponente.

“Il pallone aereostatico viene dalla Cina, √® di natura civile ed √® utilizzato per ricerche meteorologiche e scientifiche”, ha riconosciuto in un comunicato il ministero degli Esteri cinese .

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (Pentagono) ha riferito lo stesso giorno di aver rilevato un secondo “pallone spia cinese” che attraversava l’America Latina, appena un giorno dopo la pubblicazione dello scandalo su un primo oggetto di questo tipo.

Gli Stati Uniti sostengono di aver rilevato un altro “pallone spia cinese” in America Latina
Gli Stati Uniti considerano il gigante asiatico la loro principale minaccia alla sicurezza . Entrambi i rivali si stanno scontrando su una serie di questioni spinose come la concorrenza tecnologica e commerciale, la pandemia del nuovo coronavirus, che causa il COVID-19, questioni legate a Hong Kong, Taiwan e al Mar Cinese Meridionale .

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

Data articolo:Sat, 04 Feb 2023 07:16:29 +0000
Conflitto in Ucraina a cura di Redazione
L’ESERCITO RUSSO HA DISTRUTTO IL PRIMO SISTEMA DI DIFESA AEREA NASAMS UCRAINO

L’esercito russo ha distrutto un sistema di difesa aerea NASAMS norvegese-americano delle forze di Kiev per la prima volta dall’inizio dell’operazione militare speciale in Ucraina, ha annunciato il 3 febbraio un portavoce del ministero della Difesa russo.

Il portavoce, il tenente generale Igor Konashenkov, ha affermato che il sistema √® stato preso di mira vicino all’insediamento di Krasnoarmeisk nella Repubblica popolare di Donetsk, senza chiarire quando o come esattamente sia stato distrutto.

Le difese aeree ucraine sono solitamente prese di mira con missili anti-radar, missili da crociera o munizioni vaganti, comunemente note come droni suicidi.

Il NASAMS, sviluppato dalla norvegese Kongsberg Defence & Aerospace e dall’americana Raytheon negli anni ’80, √® stato progettato per difendersi da droni, elicotteri, missili da crociera e aerei da guerra. Il sistema √® stato messo in campo per la prima volta dalla Norvegia negli anni ’90.

La prima e la seconda generazione del sistema di difesa aerea sono armate con l’AIM-120 AMRAAM, progettato per l’impegno aria-aria.

Sebbene la portata aria-aria per AMRAAM sia stimata in 75 chilometri per l’AIM-120B e oltre 160 chilometri per l’ultimo AIM-120D, queste distanze sono stimate per incontri frontali con velivoli in rapido movimento in quota. La portata si riduce a soli 30 chilometri quando l’AMRAAM viene lanciato da terra.

La terza generazione del NASAMS √® armata con una variante dell’AMRAAM sviluppata appositamente per il lancio a terra, l’AMRAAM ER. Questa versione ha un’autonomia di oltre 40 chilometri.

Il sistema NASAMS è costruito attorno al radar AN/MPQ-64 Sentinel X-band, pulse-Doppler, che ha una portata massima da 40 a 120 chilometri a seconda della versione.

Dopo l’inizio dell’operazione militare speciale russa in Ucraina, gli Stati Uniti si sono impegnati ad armare le forze di Kiev con otto sistemi NASAMS. Facevano parte di due pacchetti di aiuti militari annunciati a luglio e agosto, il primo comprendeva due sistemi e il secondo altri sei. Un nono sistema √® stato promesso anche dal Canada a gennaio.

Il primo sistema NASAMS √® stato fornito all’Ucraina a novembre. Secondo quanto riferito, √® stato dispiegato nella periferia della capitale, Kiev.

L’Ucraina ha apparentemente iniziato a spostare in primo piano i sistemi di difesa aerea forniti dall’Occidente, come il NASAMS, per compensare le perdite nei sistemi di fabbricazione sovietica. Ci√≤ metter√† questi costosi sistemi alla portata dei mezzi di fuoco di precisione a corto raggio della Russia.

Fonte: South Front

Traduzione: Luciano Lago

Data articolo:Sat, 04 Feb 2023 06:51:42 +0000
Attacco alla Russia a cura di Redazione
Di notte, le forze armate ucraine hanno attaccato un grande deposito di petrolio nella regione di Belgorod

Stanotte i militari ucraini hanno attaccato un deposito di petrolio situato nell’area dell’insediamento. Borisovka nella regione di Belgorod (Russia). Le circostanze dell’attacco non sono state ancora rese note, tuttavia, secondo i residenti locali, √® scoppiato un forte incendio sul posto che ha trasformato la struttura civile in un vero inferno di fuoco.

Nei fotogrammi video presentati √® possibile vedere il momento dell’inizio dell’incendio pi√Ļ forte al deposito di petrolio. Quest’ultimo √® uno dei pi√Ļ grandi depositi di petrolio della regione, mentre, secondo i residenti locali, gli specialisti stanno ancora lavorando sul sito, occupandosi dell’eliminazione delle conseguenze dell’esplosione e dell’incendio.
Di notte, un impianto industriale civile a Borisovka √® stato attaccato dalle forze armate ucraine. L’incendio √® stato contenuto e si sta spegnendo. I nostri dipendenti del Ministero delle situazioni di emergenza, dal mio punto di vista, stanno affrontando con successo il compito. Grazie a Dio nessuno √® rimasto ferito, i dipendenti dell’impresa sono stati evacuati in tempo. Ora si sta facendo di tutto per ridurre al minimo i danni “, afferma Vyacheslav Gladkov, governatore della regione di Belgorod.

Resta da vedere quanto sia grave il danno.
–ü–ĺ–ī—Ä–ĺ–Ī–Ĺ–Ķ–Ķ –Ĺ–į: https://avia.pro/news/nochyu-vsu-atakovali-krupnuyu-neftebazu-v-belgorodskoy-oblasti

Traduzione: Mirko Vlobodic

Data articolo:Sat, 04 Feb 2023 06:40:19 +0000